RSS

[Libri] The Grimoire of the Thorn-Blooded Witch

19 Gen

Anno nuovo, nuovi buoni propositi, devo sforzarmi di stare un pochino più appresso a questo blog.
Cominciamo con la prima witchylettura del 2016, The Grimoire of the Thorn Blooded-Witch di Raven Grimassi. L’ho voluto quando l’ho visto nei feed di Marie/.the.wildrose.witch. di Instagram… probabilmente l’ho già scritto in TitS (…rido ogni volta…), ad ogni modo Grimassi non mi aveva mai stuzzicato più di tanto, me l’hanno messo in antipatia tonnellate di pressoché assolutamente VANE discussioni sui forum quando ero giovane e piena di buontempo. Però Marie mi piace, e non c’è nessuna pretesa di Vecchia Religione o tradizioni tramandate di generazione in generazione dall’Italia agreste ed incontaminata, quindi l’ho comprato. Ero ansiosa di cominciarlo, ma ho finito con il metterci praticamente una vita per finire di leggerlo. Complice, a dire il vero, anche il fatto che ho attraversato una fase di BoS-demotivazione (questo sì l’ho scritto su TitS) e quindi, in attesa di decidere se valesse la pena trascrivere le cose interessanti oppure cercare nuove soluzioni più pratiche e “moderne”, ho tergiversato, ho accantonato le witchyletture e ho divorato la saga di Geralt di Rivia. Vabbe’.

Non compratelo se non avete feeling con le piante e non avete intenzione di costruirvelo in qualche modo, perché qui si porta la Stregoneria Verde ad un livello che va più in là delle piantine da davanzale. Tendenzialmente, direi che potete risparmiarvi l’acquisto anche se siete quel genere di Strega urbana che non ha un minimo accesso ad un giardino/orticello privato da potersi coltivare o almeno ad un angolo appartato di parco da poter visitare all’occorrenza. Sempre che, naturalmente, qualcuno non voglia prenderselo tanto per curiosità, per riadattare i riti alla bell’e meglio o da tenere in libreria come sprone per fuggire dagli incubi di cemento.
È molto particolare come tradizione, è interessante. Credo proprio che se avessi la possibilità di poter sperimentare in santa pace, mi piacerebbe molto provarci.
Ah, NON è materiale per neofiti. Non va bene come “primo libro”, non va bene se uno non ha un minimo di esperienza con le percezioni più sottili, con le energie, non sa meditare o cose simili. Non compratelo se siete quel tipo di persona che “o le fonti, o niente” perché Grimassi lo dice chiaro e tondo che tutto quello che ha scritto è frutto del suo lavoro spirituale con un’entità legata alle rose, che lui chiama She of the Thorn-Blooded Rose.
Io ho amato molto tutto il simbolismo. Ci ho ritrovato una forte eco degli insegnamenti che anch’io avevo cominciato a trascrivere quando avevo tanto tempo (e tanta testa) da dedicare agli spiriti e ad entità di questo tipo. Chiamiamoli Fae. Se amate il genere, è un libro da non perdere.

Annunci
 
1 Commento

Pubblicato da su gennaio 19, 2016 in Green Witchcraft, Libri, Recensioni

 

Tag: , , ,

Una risposta a “[Libri] The Grimoire of the Thorn-Blooded Witch

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: