RSS

Archivio mensile:agosto 2016

[YT Pagan Challenge] How did you find your path?

Era una barzelletta sui pastori, diceva Come trovano i pastori le pecore nell’erba alta? Molto soddisfacenti.

Quando ho cominciato, la mia strada era “faccio meglio che posso”. So che adesso i libri di Scott Cunningham si disdegnano perché sono pieni di approssimazioni e di inesattezze, ma all’epoca io avevo davvero bisogno di qualcuno che mi dicesse che c’era, effettivamente, un certo margine di approssimazione fintanto che alcune regole base venivano rispettate… perché se avessi dovuto basarmi esclusivamente su quello che c’era scritto su Mastering Witchcraft (pubblicato in Italia con il titolo “Il Dominio della Magia Nera” che ABORRO e quindi intendo usarlo il minimo indispensabile, e con disprezzo) sarebbe stato molto scoraggiante.

Poi ho cominciato ad avere internet illimitato a disposizione, e questo ha ampliato i miei orizzonti – anche di interazione sociale. C’erano le librerie online per ordinare i titoli che mi interessavano e c’erano soldini da parte per pagarli. Quando avevo 20 anni è arrivato Yuri (il mio attuale compagno di vita, NdA) che stava muovendo i suoi primi passi nella Wicca, e con lui è arrivata anche un po’ di motivazione che era sempre mancata. Pochi anni dopo sono arrivati i primi veri “compagni di viaggio” in carne ed ossa… insomma la strada, in quel senso, è stata tutta in discesa.

Questo per dire, fondamentalmente, che essendo così continuamente bombardata da stimoli diversi, non mi sento – ed è probabile che difficilmente mi sentirò, anche in futuro – assestata su un sentiero specifico. Certo, le tradizioni celtiche sono state finora una costante; adesso so che in parte è dovuto ad almeno una delle mie vite passate, ad ogni modo all’epoca semplicemente mi appassionavano e mi ci sentivo compatibile. La città dove vivo, Belluno, è di origine celtica, tanto per dire. E ho scoperto, parlando con un’ex collega con cui evidentemente siamo imparentate alla lontana, che il cognome Trevisson (il cognome da nubile di una mia bisnonna) è la trascrizione italiana di Travisson, e viene dalla Scozia – chicche. 
Comunque ci sono stati momenti in cui le ho affiancate alla Wicca (Druidcraft), altre volte ero più propensa verso le pratiche cosiddette “sciamaniche”, ogni tanto ho degli slanci verso la stregoneria popolare. La cosa mi pesa? Assolutamente no.
Ci sono molte persone sulla linea di pensiero che a fare tante cose diverse non ne viene mai veramente bene nemmeno una; per certi versi sono pure d’accordo. Tuttavia ci sono musicisti bravi a suonare più di uno strumento, magari addirittura cantano, ci sono persone che suonano e scrivono e disegnano. Per come la vedo io, vuol dire che uno ha estro che gli scappa da tutte le parti, e lo trovo bellissimo perché, quando capita a me, mi rende molto felice.
Chiaro che poi è un po’ come in cucina: non è che proprio tutto sia abbinabile con tutto, ma finché nessuno si avvelena è giusto anche sperimentare.

Insomma, io la mia strada l’ho trovata così.

 
9 commenti

Pubblicato da su agosto 31, 2016 in Hedgerow Tea Coven, YouTube Pagan Challenge

 

Tag:

The Hedgerow Tea Coven

Rianimiamo questo blog con succose novità!

E’ nata stamattina dalle nostre menti perverse la Hedgerow Tea Coven, un collettivo che non è proprio un collettivo… è che abbiamo bisogno di motivarci a vicenda.

2urr1w7

Cos’è?

Principalmente condivisione. Siamo tutte persone con dei trascorsi “social”, chi via canali YouTube, chi via blog, chi via pagine Facebook. È capitato, per svariate ragioni, di accantonare o abbandonare – parzialmente o totalmente – l’attività, ma l’attitudine è rimasta. Sotto certi aspetti, possiamo dire che sia stata coltivata in forma privata, tra di noi.

Proprio perché con il tempo e la condivisione (di idee, ma non solo) abbiamo cominciato a sentirci un gruppo, abbiamo deciso di portare alla luce quanto poteva esserci di interessante per il vasto pubblico sotto forma di “collettivo”, diciamo. Non apparteniamo tutte alla stessa tradizione, ma umanamente ci sentiamo affini e quindi le differenze tra di noi sono sempre state motivo di confronto e di crescita. Per questo non ci siamo prefissate linee guida e i contenuti dei video e degli articoli seguiranno il gusto personale.

Perché il nome?

L’hedgerow, al di là del significato letterale del termine (che indica la siepe di confine), è un concetto preso in prestito dall’hedgewitchcraft e che indica appunto un confine tra due realtà differenti – che è poi la posizione che ci sentiamo di occupare in quanto praticanti.

Il tè è uno sfizio nostro. Amiamo la bevanda in sé ma soprattutto la “pausa tè”, ed è tradizione ormai che per condividere il momento, nonostante la distanza che ci separa, ci si faccia una foto con la tazza del tè e ci si tagghi tutte su Instagram.

In particolare…

La mia idea è quella di conciliare video brevi e “introduttivi” ad articoli più approfonditi (dove e quando necessario). Per questo motivo la mia parte di attività si svolgerà principalmente attraverso il blog. I video di YouTube saranno raggiungibili soltanto tramite i link che lascerò qui e i commenti saranno disabilitati a priori in modo da incanalare l’interazione verso, appunto, il blog. Questo nel tentativo di scremare fin da subito chi è realmente interessato alla tematica da chi invece ha solo tempo da perdere. I video non avranno necessariamente una cadenza regolare, dipenderà dalla disponibilità di tempo e di argomenti.
Ho un’idea un po’ ambiziosa per la testa… mi piacerebbe riuscire almeno sottotitolare i video in inglese, perché su Instagram – che è la mia piattaforma principale per la condivisione, al momento – ho svariati follower che non parlano l’italiano; al contempo, voglio risparmiare al mondo la mia pronuncia inglese. Per gli articoli c’è Google Traduttore, anche con tutti i limiti del caso, ma è pur sempre qualcosa. Per l’audio, invece, mi attivo io.

Nel corso dei prossimi giorni, quindi, questo blog verrà sistemato per accogliere il progetto come si conviene. Stei tiund!

 
1 Commento

Pubblicato da su agosto 23, 2016 in Comunicazioni di Servizio, Hedgerow Tea Coven

 

Tag: ,