RSS

Archivi categoria: Wicca

[Libri] Il Sentiero della Dea

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su febbraio 21, 2017 in Goddess Bookclub, Libri, Recensioni, Wicca

 

Tag: , , , ,

[Libri] A Witches’ Bible

Un giorno Yuri ha trovato questo libro sul letto, ha cominciato a sfogliarlo e ha detto “c’è un pozzo di roba qua dentro, sembra interessante”. Già solo questo basterebbe a consigliarlo vivamente in giro… tra l’altro io l’ho comprato talmente tanto tempo fa che la versione in italiano ancora non era disponibili, adesso lo trovate in commercio tradotto in due parti separate: La Bibbia delle Streghe Vol.1 – Otto Sabba per le Streghe, e La Bibbia delle Streghe Vol.2 – La Via delle Streghe (…mi pare).

Ad ogni modo, ammetto di aver saltato a piè pari tutte (o quasi) le parti strettamente rituali, quelle che cominciavano con “The Preaparation” fino alla fine del relativo capitolo; a parte l’aver buttato l’occhio qui e lì sulla liturgia scritta in corsivo per puro apprezzamento della poesia, al momento non ne vedo l’utilità. Sono tutti riti scritti per una Congrega – possibilmente numerosa e, idealmente, composta in parti uguali da “maschi” e “femmine”… le virgolette sono per enfatizzare il fatto che talvolta la qualità energetica di una persona non dipende necessariamente dal suo sesso. Ci sono donne con energia maschile e uomini con energia femminile. Ai Farrar importa solo che la polarità – e, con essa, l’equilibrio – venga rispettata. La mia Congrega non ne ha i requisiti e nemmeno le pretese, non siamo Gardneriani né Alexandriani, perciò largo a tutto il resto.

Mi rendo conto che per me sia un po’ tardi per leggere un libro del genere. La seconda parte, il “Volume 2”, è quella che trovo più interessante… ma a questo punto del mio percorso a me non serve più che mi spieghino la filosofia della reincarnazione, o l’etica della Wicca – sebbene il capitolo Witchcraft and Sex sia molto interessante e mi abbia dato svariati punti di riflessione, nonché alcuni altri titoli che ho aggiunto alla mia wishlist.
Credo che sia una valida alternativa a tutte quelle pubblicazioni in “stile Cunningham” (o, peggio ancora, “stile RavenWolf”) che – per quanto io non le denigri, anzi – indubbiamente hanno contribuito a formare l’idea della Wicca in quanto paccottiglia new-age, immondizia fluffy-bunny e via dicendo.

 
1 Commento

Pubblicato da su settembre 26, 2015 in Libri, Recensioni, Wicca

 

Tag: , , ,